Calù Pallegrello Bianco/Fiano Sclavia

-

IVA inclusa, spedizione esclusa

Aggiungi al carrello

Termine di spedizione 1 - 3 Giorni lavorativi

Il Pallagrello è un vitigno raro dalla bacca sia rossa che bianca, dal grappolo minuto e raccolto. Dal passato regale e dal sapore inconfondibile, deve il suo nome ai suoi acini simili a piccole palle, tant’è che la gente del luogo lo ha chiamato per secoli ‘u pallarell. Visse il momento di maggior splendore all’inizio dell’Ottocento, quando Ferdinando IV di Borbone lo fece impiantare nella sua Vigna del Ventaglio, diventando famoso come “Vino del Re”.


Dettagli del prodotto

Created with Sketch.

Vitigno : 85% Pallagrello  bianco,  15%  Fiano.


Colore : Giallo  paglierino.


Vinificazione : Vinificazione  in  acciaio  a  temperatura  controllata  tra  i  15-16°C.


Caratteristiche : Profumo  intenso  con  note  di  frutta  esotica,  albicocca  e  miele,  sapore  pieno  e  vellutato.


Abbinamenti : Ottimo per  una  degustazione  a  base di  salumi  e  formaggi.

Gradazione alc. : 13,50%

Sclavia

Created with Sketch.

Racchiuso in un entroterra sincero ed incontaminato come quello del monti Trebulani, sorge Liberi, un borgo rurale derivante dalla popolazione longobarda che occupò la Campania nel VI sec, anticamente denominato Sclavia.

A delinearne il profilo vi sono la torre, effige dello stemma comunale, ed il falco, che libero e fiero sorvola le nostre vigne.
In onore delle origini e della storia del luogo, nel 2012 nasce Sclavia, azienda vinicola, che riporta nel suo logo i due emblemi del borgo, ridisegnati dal pittore partenopeo Salvatore Ravo.